O.N.L.U.S.
Iscritta al n. 74/13
Albo prov.le Organizzazioni Volontariato




Quando compili il 730, il CUD o il Modello Unico indica il codice fiscale dell'Associazione Floria
02126060223
Le iniziative messe in atto nel 2013

 

Anche nel 2013 l'Associazione Floria ha continuato i suoi interventi assistenziali, nell'impegno di perseguire i propri scopi statutari.

Una delle attività è stata quella messa in atto dalla Vice Presidente, Amarilli Bianchi, che con tutta la sua famiglia, si è resa disponibile a fare una vacanza di lavoro, nell'ambito di una collaborazione concordata con i coniugi C. D. e D. del Veneto.
I signori C. hanno una famiglia particolarmente numerosa, nella quale sono presenti quattro figli propri, ai quali si sono aggiunti, nel corso del tempo, due adozioni e sei affidi.
L'accordo è stato di affiancare quella famiglia durante le loro ferie a Vallada Agordina con una presenza attiva di lavoro e di condivisione del periodo di riposo.
Ecco il diario di questa bella esperienza.

“UNA SETTIMANA INDIMENTICABILE”
19 luglio 2013

    Eccoci arrivati...
    Dopo un viaggio di un paio d’ore nel traffico del fine settimana giungiamo a Vallada Agordina verso le 19.30 proprio per la cena. Davanti a noi un meraviglioso arcobaleno e Alisia che esclama: “dove finisce l’arcobaleno si trova un tesoro!!!” E’ quello che speriamo visto che finisce proprio sopra Vallada... Sarà un buon auspicio senz’altro!!
    I nostri nuovi amici ci stanno aspettando e fra sorrisi e un po’ di imbarazzo fanno le presentazioni.
    Noi impiegheremo tutta la sera per capire i nomi... Osserviamo e partecipiamo come possiamo allo scambio continuo di battute e scherzi.
    Alisia si inserisce subito volentieri nel tavolo dei ragazzi e Anja ancora un po’ timida rimane vicino a noi per la cena che procede in modo tranquillo e ordinato.
    Il dolce della nonna Brunella viene apprezzato molto, ne rimangono poche briciole, R. dice “si sente che è fatto in casa!! Squisito!!”
    Ognuno sparecchia il proprio piatto in ordine e si trasferiscono uno alla volta nella grande sala dove iniziano giochi di gruppo: “Lupus” e “Uno”.
    Anja aiuta me e Thomas a lavare i piatti mentre Alisia sta imparando le regole del gioco ma alla fine anche la nostra apparente timidona si inserisce con gioia nell’allegria del gruppo!
    Sono già le nove quando ci rechiamo nell’appartamento dove trascorreremo le notti e pochi momenti di relax in questa settimana che ci appare già intensa...

20 luglio

    La prima notte è andata bene anche se mi ero dimenticata le lenzuola matrimoniali a casa e quindi abbiamo dormito un po’ selvaggiamente.. poi oggi me le hanno prestate per fortuna.
    Spesa, fatti i panini e siamo partiti per la prima gita. Doveva essere una passeggiata ma avevo dimenticato che per D., il capofamiglia, passeggiata è sinonimo di escursione di almeno 600 metri di dislivello...
    I ragazzi sono stati immediatamente conquistati dai cani e hanno passato l’intera giornata chiedendo di poterli portare al guinzaglio o comunque averli vicini. La pet therapy funziona sempre!! Kit e Tex sono stati bravissimi e devo dire che hanno gradito le attenzioni ricevute.
    Eravamo diretti all’antico paese di Gares e di lì alla malga Stia, attraverso un bosco lungo una ripida strada sterrata fra mucche e cavalli. 
Stiamo iniziando a conoscere tutti per nome e per indole.. dal piccolo G. di 4 anni fino a C. di 16.
Tutti riescono a convivere in un gruppo talmente eterogeneo da sembrare quasi surreale. Quello che si percepisce comunque è che si vogliono un bene fraterno fatto quindi anche di litigi e prese in giro, affiancati da una gran voglia di aiutarsi e di stare insieme.


Un buon gelato per festeggiare e poi tutti in doccia.. affamati e pronti per la cena di verdure e sgombri!!
    Anja e Alisia si sono inserite così bene che non verrebbero più via dalla casa che accoglie i nostri amici.



21 luglio 2013

    Oggi abbiamo avuto una giornata un po’ più tranquilla.
    Eravamo tutti un po’ stanchi così   abbiamo   optato   per



una passeggiata tranquilla verso Fuciade dal passo di S. Pellegrino.
Fra prati, mucche e cavalli ci siamo divertiti ma abbiamo preso anche un po’ d’acqua.


Ormai facciamo ufficialmente parte del gruppo e i bambini non ci chiedono più se siamo i camerieri e ci ascoltano. Anche noi siamo visti sempre più spesso come adulti di riferimento. Alisia e Anja si sono inserite completamente. Sarà dura non essere più parte di questa enorme famiglia al rientro..
    Dopo il temporale facciamo giochi al parco di Falcade e rientriamo felici di rincontrare D. (la mamma) e A. la figlia più grande che ci hanno raggiunti solo oggi. Stasera per cena piadine alla pizza, un successo!!!
    Festa anche per la notte visto che da ‘sta notte M. di 8 anni dormirà in casa con noi!
    ... domani grande gioia, compiremo 13 anni di matrimonio!!! Chissà come festeggeremo...
    A nanna stanchi e felici come ogni giorno da quando siamo tra i monti...







22 luglio 2013

    Che bel modo per festeggiare il nostro anniversario. Oggi abbiamo ricevuto 22 auguri di prima mattina da altrettanti volti felici che ci venivano incontro...
    I grandi con mamma D. sono partiti per due giorni sul Civetta con pernottamento al rifugio Tissi. Li raggiungeremo domani al Coldai per rientrare insieme alla base.
    Noi con papà D. e i piccoli siamo rimasti a casa. Non si può dire che ci siamo riposati fra cucina, bucato e giochi. Ci stiamo anche addentrando sempre più nella conoscenza dei singoli elementi del variopinto gruppo famiglia.
    Loro si lasciano completamente andare alle loro dinamiche perché ormai non ci considerano più degli estranei. Questo a volte può però essere anche un po’ rischioso, infatti Anja è rimasta coinvolta in una reazione imprevedibile di uno dei ragazzi e ha fatto un brutto volo ferendosi una gamba. Spessissimo entra in gioco papà D. con le sue grandi doti di educatore e fa da pacere e da guida a chi è in difficoltà.
    Si può capire solo vivendole quanto siano difficili le modalità per intervenire nel modo corretto aiutando e non scombinando ulteriormente i delicati equilibri della convivenza spesso forzata.
    Non credo che ci sia nulla di facile nella scelta dei nostri amici ma, come sempre succede, le cose più impegnative sono anche quelle che danno maggiori soddisfazioni.
    Respiriamo ogni momento grande amore e generosità, armonia e comprensione per ognuno di loro con l’intento costante di aiutarli a spiccare il volo in autonomia verso una vita migliore rispetto a come l’hanno iniziata.
    Ieri sera hanno donato a tutti noi quattro le magliette della loro associazione, onlus da due anni:  ALBATROS. Dietro è stampato il loro splendido motto: “Sogna ogni bambino volare alto incontro alla vita, libero da ogni ostacolo”.

    Penso che dovrebbe essere un bandiera per tutti coloro abbiano contatti con un bambino, siano essi genitori, famigliari, educatori o comunque caregivers.
    Sempre di più sento che il grazie verso questi amici straordinari sta crescendo. Io e Thomas con Alisia e Anja stiamo vivendo un’esperienza che ci cambierà... Qui non si può dare nulla per scontato, si devono avere mille attenzioni e il cuore sempre aperto per ricevere e per dare.

     Dimenticavo: ‘stasera abbiamo cucinato fortaie per tutti, sia salate che dolci e la condivisione di un cibo speciale e diverso, anche se così semplice, è stata la migliore festa che potevamo desiderare!

23 luglio 2013

    Di nuovo in marcia ‘stamattina!
    Dopo aver sbrigato le varie faccende domestiche partiamo per il rifugio Coldai con i piccoli, zia I. e S., un’altra delle educatrici della casa.
    La giornata è davvero splendida (siamo tutti un po’ bruciacchiati ora), sole pieno e cielo terso! Dopo il temporale di sta notte non me lo aspettavo..
    Papà D. con A., A., L. e B. rimane a casa mentre con noi ci sono R., M., K. C., M., Alisia e Anja.
    Non è proprio facile da realizzare il nostro programma di arrivare a raggiungere al Coldai mamma D. e R. con C., S., J. J., J., L., M. ed E. che arrivavano dalla notte trascorsa al Tissi.
    Dopo un’ ora e mezza ci raggiungono loro affamati per il pranzo. Solo Thomas e Alisia ripartono e noi li aspettiamo. Giornata bellissima anche oggi che si conclude con una pizzata di gruppo a casa e saluti a papà D. che riparte per tornare a casa con A. che, essendo in carrozzina, è difficile da gestire nella nostra casa piena di barriere architettoniche.
 



    Andiamo a nanna stanchissimi
ma felici!



24 luglio 2013

    Giornata di pioggia e sole che si alternano..
    Sono arrivate tre amiche in visita oggi, quindi cresce la quantità di adulti rispetto ai bambini... forse saremo un po’ più tranquilli..
     La passeggiata che facciamo con ponci e spolverini parte da casa verso una forcella proprio sopra Vallada.
   I bimbi cominciano ad essere stanchi di queste camminate quotidiane e della lontananza dai ritmi casalinghi. Scoppia ogni tanto qualche piccola rissa e volano calci e pugni ma si risolve anche tutto abbastanza rapidamente... si sente la mancanza di papà D....
    Troviamo un sacco di fragoline di bosco e ne facciamo una scorpacciata, giochiamo a pallone e mangiamo panini sotto dei grossi pini che ci proteggono... si può fare un picnic in 25 anche sotto la pioggia!!!
    Al rientro ci sono state concesse un paio d’ore di riposo prima della cena.. non ci sembra vero di avere tempo per rilassarci un po’... è la prima volta da 4 giorni!

       Cena e giochi insieme prima della
nanna.!!!

         




ULTIMO GIORNO 29\08


    Mamma D. oggi decide di terminare la vacanza alla grande!
    I bambini hanno una grande sorpresa: mattinata ai gonfiabili per i più piccoli, pranzo al parco con patatine e specialità alla griglia, pomeriggio all’acroparck!!!
    Sembra davvero sia arrivato Babbo Natale. Nessuno sta più nella pelle per l’emozione, soprattutto perché sono stati regali inaspettati.
    Peccato sia l’ultimo giorno, saremmo rimasti con loro ancora tutta l’estate. Inizia la malinconia dei saluti.... Quando ci potremo rivedere?





30\8

    Questa mattina ci alziamo presto e sono in programma le pulizie per lasciare la casa.
    Tutto un fermento si avverte al nostro arrivo. Ognuno ha i suoi compiti e nessuno o quasi si ferma a riposare... Anja e Alisia collaborano e, anche se la tristezza per gli imminenti saluti è molta, si impegnano come e di più degli altri.
    Scopro in Thomas grandi doti di coordinatore e i ragazzi lo tengono sempre come riferimento per portare avanti i lavori.

     Subito dopo pranzo un po’ alla volta arrivano amici per riportare alla spicciolata i bambini a casa.
    Arriva anche il nostro momento di partire... Arrivederci a quest’inverno... Verremo a trovarvi presto.... Ci mancherete tanto!!!!

            GRAZIE DI CUORE

    Anja Alisia Amarilli Thomas






    Poi, un'altra iniziativa è stata posta in atto con il Centro per l'Infanzia della Provincia Autonoma di Trento, nel corso dei mesi di luglio e di agosto, in collaborazione con Emanuele Cozzaglio.
     In questo caso sono stati realizzati con i piccoli Ospiti del Centro otto laboratori didattici chiamati "Laboratorio legno" e "Laboratorio lana".
     Durante gli incontri i bambini hanno potuto costruire dei piccoli oggetti personali che sono poi rimasti nella loro disponibilità.

      Il Centro per l'Infanzia, a conclusione dell'esperienza, ci ha fatto pervenire la relazione che riportiamo.

Date dei laboratori
Sono stati svolti 4 incontri nel mese di luglio 2013 (4, 11, 18, 25) e 4 incontri nel mese di agosto 2013 (1, 8, 22, 29). Alternati tra laboratorio del legno e laboratorio della lana.



LABORATORIO DEL LEGNO

Il laboratorio del legno ha coinvolto due gruppi da 8 bimbi ciascuno: bambini grandi (dai 5 ai 10 anni) e bambini piccoli (dai 3 ai 5 anni).
Per entrambi i gruppi sono stati incontri piacevoli e interessanti. I bambini hanno partecipato in modo attivo, collaborando con l'operatore che conduceva l'attività.
Hanno potuto sperimentarsi nel maneggiare il legno e hanno osservato con attenzione l'utilizzo degli utensili.




Durante l'incontro tutti i bambini sono riusciti ogni volta a portare a termine il proprio lavoretto, con soddisfazione e piacere. Anche questo ha permesso di rendere più affascinante l'attività presentata.

I bambini hanno poi giocato molto con i lavoretti fatti da loro.

LABORATORIO DELLA LANA
Il laboratorio della lana ha coinvolto due gruppi da 8 bimbi ciascuno: bambini grandi (dai 5 ai 10 anni) e bambini piccoli (dai 3 ai 5 anni).
In entrambi i gruppi si è notato una difficoltà di concentrazione, probabilmente legata ai tempi lunghi previsti per la realizzazione dei lavoretti.
I bambini hanno comunque portato a termine il proprio lavoretto, anche se con meno soddisfazione rispetto al laboratorio del legno.



     Il Centro per l'Infanzia ringrazia l'Associazione Floria per aver offerto ai suoi bambini nuove esperienze di gioco ed Emanuele e Sonia per la disponibilità durante i lavori.






I nostri recapiti sono:

Stefania 0464 461532 – 328 6449838

Andrea 348 3148493

Amarilli 392 9440365

info@associazionefloria.org

Associazione "FLORIA" IBAN: IT37 A080 1134 9000 0003 1008 525